Estate: le 10 hit che ameremo (e odieremo)

Il sole, il mare, l’afa, le spiagge, l’estate… no, non stiamo parlando del solito spot pubblicitario della Sammontana che, croce e delizia, ci accompagna ogni giorno nel quotidiano zapping sui canali televisivi. Parliamo invece delle hit che, ci piaccia o no, ci perseguiteranno e scandiranno le nostre calde giornate a cominciare dalla radio accesa in auto per lasciar scorrere più velocemente le ore nel traffico, fino alla sera passando per negozi, palestre, tv che ce le riproporranno a qualsiasi ora del giorno e della notte (neppure gli insonni verranno risparmiati). Molti sono già in modalità “Festivalbar”: sono davvero tanti quelli che aspettano con ansia i primi raggi d’estate che fa rima con relax, divertimento e canzoni da canticchiare con gli amici sotto l’ombrellone o in macchina. Tanti altri invece inizieranno a odiare questo periodo, travolti senza sosta dall’ondata delle hit estive che, come un inarrestabile fiume in piena, è difficile da arginare. Insomma, la differenza tra tormentone e tormento è davvero una sfumatura impercettibile. E allora? Non ci resta che scoprire insieme a noi quali sono le canzoni da ascoltare o quelle da cui tenervi alla larga (a voi la scelta!)

SENZA PAGARE (J-Ax feat. Fedez) – Che ci piaccia o no, una cosa è certa: il duo J-Ax-Fedez è davvero esplosivo. Un po’ come il mitico re Mida, i due rapper riescono a tramutare in oro tutto ciò che toccano: la loro canzone si preannuncia già un successo dell’estate, un brano fresco e leggero che prende di mira le abitudini dell’italiano medio con i soliti toni da invettiva sociale nascosti tra le righe e un video/sitcom che punta al divertimento e all’irriverenza (e, s’intende, anche alle visualizzazioni a sei cifre e più!).

VOLARE (Rovazzi feat. Gianni Morandi) – Sarebbe stato davvero difficile immaginare un connubio più strano e, al contempo più originale. Nonostante siano in molti, purtroppo senza grossi risultati, ad affannarsi a trovare un senso (per citare Vasco) ai brani di Rovazzi, il trentenne salito alla ribalta la scorsa estate con “Andiamo a comandare”, pur senza dimostrare un talento particolare, fa discutere, nel bene e nel male di sé. Con un big della musica italiana come Morandi, Rovazzi può aspirare al salto di qualità in un sapiente esperimento che mette d’accordo (noi un po’ meno) vecchie e nuove generazioni. Noi, nel dubbio, ci sentiamo di abbracciare Gianni, per incoraggiamento.

TRA LE GRANITE E LE GRANATE (Francesco Gabbani) – Dopo la fine della travagliata love story con la scimmia, Gabbani torna con un nuovo singolo tutto da ascoltare. Lo stile ricalca l’andamento frizzante, veloce e grintoso al quale il cantante di Carrara ci ha abituati da tempo ma il fascino da scoprire è sempre diverso: Francesco riesce, come pochi autori del panorama musicale italiano, ad accattivarsi la simpatia del pubblico con il suo fare da “piacione” e con brani orecchiabili sin dal primo ascolto e soprattutto ricchi di significato. Un pezzo apparentemente leggero ma che nasconde, tra le sue trame raffinate, i dubbi, le contraddizioni e le ipocrisie che l’uomo moderno, in bilico tra granite e granate, racconta a se stesso.

LENTO/VELOCE (Tiziano Ferro) – Impossibile trattenere l’emozione per il ritorno sulle scene del Tiziano nazionale. Il cantautore di Latina, che ci aveva già deliziato con il fascino senza tempo del duetto con Carmen Consoli, rivela ai suoi fan il lato più frizzante e spensierato di se stesso, interpretando il singolo nato per accompagnarci in questa lunga, calda estate (magari mentre divoriamo un bel cornetto Algida). Ma quanti lo conoscono davvero, non si lasceranno certo ingannare: dietro la parvenza della leggerezza di un ritmo che si lascia cantare a squarciagola con tanto di improbabili movenze, si cela un’analisi introspettiva dei difficili e contraddittori rapporti umani. L’amore, così come la vita, è lento o veloce? Tiziano sembra invitarci ad assaporare con voluttà ogni emozione che la vita ci dona senza curarci dell’epilogo ma anzi, come se fosse una nuova estate: se è difficile guardare avanti senza pensare alle esperienze vissute, è però un delitto “reprimere un progetto in prospettiva dell’aspettativa” e navigare senza posa nel passato.

BELIEVER (Image Dragon) – Come descrivere gli Image Dragon se non come quell’amico che sai non ti deluderà mai? La band a stelle e strisce non sbaglia nemmeno stavolta e stupisce i fan con brani sempre diversi, un mix di originalità, pathos, significato e qualità sonore mozzafiato indice di un livello artistico davvero difficile da eguagliare ai nostri giorni. Il brano sembra lasciarsi nettamente alle spalle sia il sound che la pesante eredità di “Demons”, in un esperimento nuovo che trova le sue radici più profonde nel desiderio di innovazione della band statunitense che non cessa mai di stuzzicare e mettersi alla prova. E “Believer” è proprio questo: un grido di autoaffermazione, un anelito di libertà e di presa di coscienza in un mondo sordo ai richiami dei valori autentici.

DESPACITO (Luis Fonsi feat. Daddy Yankee) – A coloro che speravano fosse ormai stata superata la fase “Despacito” dobbiamo dare una pessima notizia; nonostante l’uscita del brano sia avvenuta molto in anticipo rispetto all’inizio della stagione estiva, siamo certe di poter affermare che il brano di Luis Fonsi e Daddy Yankee sarà uno dei singoli più ascoltati dell’estate 2017. Il ritmo è sicuramente travolgente, sensuale al punto giusto, il testo non troppo diverso dai tormentoni estivi a cui ci ha abituati Enrique Iglesias (un racconto d’amore e di passione, che nel ritornello esprime il desiderio del cantante di respirare “lentamente” il profumo della donna amata). Trasmesso su tutti i canali radio e in cima alle classifiche musicali di tutto il mondo, è diventata insopportabile ai più. Eppure, ed è proprio questo il segreto dei grandi tormentoni, nessuno riesce a fare a meno di muoversi a ritmo di musica quando ascolta Despacito, magari cercando di imitare il “movimento di collo” dei The Jackal nel loro ultimo video!

ANDIAMO (Fabrizio Moro) – Fabrizio Moro non è forse il primo cantante che ci viene in mente se pensiamo a una top list di canzoni che potrebbero fare da colonna sonora alla nostra estate; il cantautore romano ci ha infatti abituati a testi profondi, poetici, e a melodie malinconiche che si sposano perfettamente alle sue parole ma di certo non sono adatte a diventare un tormentone estivo. Eppure il nuovo singolo stupisce per il ritmo fresco e incalzante, tanto che alcuni l’hanno già definito “hit” dell’estate 2017, nonostante il testo impegnativo che ci rammenta che “ogni ferita serve a ricordarci solamente che viviamo”.

PAMPLONA (Fabri Fibra feat. Thegiornalisti) – Lui un rapper italiano, loro la band rivelazione del momento, il loro singolo già un tormentone! Stiamo parlando del secondo brano estratto dal disco “Fenomeno” di Fabri Fibra, che insieme al leader dei The Giornalisti, Tommaso Paradiso, canta un pezzo di critica e denuncia di tutto quello che sta succedendo in Italia, senza un vero tema centrale ma spaziando dall’uso spropositato dei social da parte di giovani e adulti al problema della disoccupazione, da notizie di cronaca a guerra e terrorismo. Il video su youtube ha già raggiunto sei milioni di visualizzazioni e ci aspettiamo di sentire su tutte le spiagge il ritornello di questa canzone “fenomenale”.

FREUD (Nek feat. J-Ax) – Dopo aver lavorato in coppia come direttori artistici durante il serale della scorsa edizione di “Amici”, Nek e J-ax tornano insieme con un brano ironico e “filosofico” in cui la voce limpida di Filippo si alterna ai toni più gravi di Alessandro in un botta e risposta che vuole far riflettere sui tanti interrogativi posti dal grande Freud e lasciati ancora oggi senza risposta. Ma più che il testo, quello che colpisce di questa canzone è il ritmo allegro e spensierato che già dopo il primo ascolto ti resta in mente, rendendo impossibile a chiunque non canticchiarlo!

GALWAY GIRL (Ed Sheeran) – Non delude Ed Sheeran con il suo nuovo brano, tratto dall’album Divide, che su una base musicale che mixa tradizioni irlandesi a sfumature pop racconta dell’incontro tra una ragazza di Galway e un ragazzo inglese una sera in un pub e della notte trascorsa insieme a ballare. “E’ la canzone perfetta da cantare in Irlanda” ha dichiarato il cantante in un’intervista; noi siamo convinte che con questo pezzo e con la sua dolcezza Ed sia riuscito ad arrivare anche al cuore di tutti noi italiani e a conquistare un posto nella hit delle canzoni dell’estate 2017.

Queste sono secondo noi alcune delle canzoni che più frequentemente ascolteremo questa estate, sulle spiagge attraverso le casse del lido, al bar mentre sorseggiamo un fresco drink… Vi lasciamo allora questa top list, in attesa di scoprire nuovi brani che possano fare da colonna sonora a questa ESTATE 2017!!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...